Insegnare al Cane a Fare i Bisogni Fuori Casa >10 Regole Fondamentali

 In addestramento cane

Ciao! Sei qui per risolvere un problema che hanno avuto tutti i proprietari di cuccioli di cane, vero?

Vorresti sapere come insegnare al tuo cane a fare i bisogni fuori casa? 

Sei nel posto giusto!

In questa guida potrai trovare consigli pratici e di norma molto efficaci, che ti permetteranno di raggiungere il risultato nel giro di qualche settimana.

Segui attentamente ciò che ti dico e non saltare nemmeno una riga di quanto ti sto descrivendo.

Sono un conduttore cinofilo ed ho una grande passione per i cani, che mi ha portato ad averli in casa più volte. Quindi non preoccuparti e prendi bene nota delle 10 regole fondamentali che ti elencherò qui sotto.

Ricordati innanzitutto che se vuoi insegnare al tuo “pelosetto” a far pipi e cacca fuori di casa, dovrai avere molta pazienza.

Iniziamo?

1) Definisci una zona sicura per la notte.

La notte è una priorità. Inizialmente può sembrare uno dei momenti più difficili perché potresti perdere la pazienza con molta facilità.

Ovviamente Fido non è ancora addestrato e tu vorresti averlo sempre sott’occhio, controllando continuamente che non faccia “disastri”.

Tuttavia così rischierai di rovinarti il riposo e tenderai a stressarti nel giro di poco tempo.

Niente paura.

Ci sono due metodi che consentono di mantenere il cane in una zona di comfort e nel contempo di garantire un buon compromesso con l’igiene e la tranquillità:

  • Definire una zona sicura in casa, dove far riposare fido (ad esempio il bagno).
  • Utilizzare un Kennel confortevole in base alla taglia del tuo cane.

Utilizzare il Bagno:

Per la prima soluzione, come ti ho appena detto, potresti scegliere il bagno di casa.

È l’unico posto dove poter contenere i bisogni latenti del cucciolo e nel contempo poter intervenire senza sacrificare tappeti e mobili.

Non serve un bagno grandissimo!

Usa un Cancelletto Universale

Per fare ciò avrai sicuramente bisogno di un cancelletto universale, che ti permetterà di poter entrare e uscire, chiudendo all’evenienza anche la porta.

Io personalmente ho scelto quello della Hauck, perché il montaggio è estremamente facile e una volta tolto non lascia alcun segno. Le porte, di norma, sono tutte uguali.

Togli tutti i tappeti ed allo stesso modo metti temporaneamente da parte tutti gli oggetti che possono essere individuati e rosicchiati dal cane.

Metti nell’angolo più vicino alla porta un cuscino (di quelli che costano poco…) per poter permettere al tuo cane di riposare.

Vicino alla sua cuccia temporanea lascia due ciotole, una con acqua sempre fresca e pulita e l’altra vuota, che riempirai con il cibo indicato per la sua età.

USA LE TRAVERSINE ASSORBENTI PER PIPI’ E CACCA

Nel centro del bagno metti delle traversine assorbenti. Ce ne sono di ottime, che assorbono liquidi ed odori e possono essere smaltite e cambiate in un batter d’occhio.

Hanno un costo irrisorio e possono essere piegate, sovrapposte o adattate per qualsiasi situazione.

Questo è tutto ciò che ti serve per poter far abituare il cane alla tua temporanea “mancanza notturna”, ma può essere anche un valido “rifugio” di giorno quando fai le pulizie o stai facendo altri mestieri.

CONSIGLIO:

Prendi degli angolari di cartone o di plastica ed applicali agli stipiti delle porte con del nastro adesivo.
Questo ti servirà ad evitare “rosicchiamenti” e danni abbastanza noiosi e costosi.

Il cane di notte cercherà in tutti i modi di attirare la tua attenzione facendo tutti i rumori possibili di questo mondo.
Non desistere. Non lo stai uccidendo!

Evita di andare ogni ora a vedere se ha fatto cacca e pipì, la troverai comunque, non ti preoccupare! 🙂

Se non riesci a riposarti, utilizza dei tappi auricolari e riposa il più possibile.

In fondo hai definito al cane la sua zona di sicurezza e di comfort. Mal che vada avrai solo da utilizzare lo straccio la mattina, senza doverti preoccupare di altro.

Utilizzare il Kennel

Il kennel è un trasportino di dimensioni abbastanza ampie.

Tenere il cane nel Kennel non è affatto una punizione! Sappi che forse sarà la scelta giusta anche per quando andrai fuori di casa!

Non sentirti in colpa per nulla al mondo.

I cani, nella loro indole primordiale, sono abituati a nascondersi dentro le tane.

Se proprio non vuoi staccare gli occhi dal tuo cane, mettilo all’interno di un ampio kennel, con acqua, cibo e traversine a go go!

Io ho utilizzato anche questo metodo con grandissimo successo!

Tutto dipende dal tipo di kennel che sei disposto ad acquistare. Te ne consiglierò sicuramente qualcuno.

CONSIGLIO:

Scegli il kennel in base alla taglia che il tuo cane raggiungerà da grande. Questo è davvero un grandissimo consiglio che ti do!

Non lasciarlo fuori di casa!

Il cucciolo deve sempre essere protetto dalle intemperie e da possibili fonti di pericolo!

2) Portalo giù regolarmente (con attenzione estrema).

Se hai un cucciolo di due o più mesi puoi portarlo fuori di casa a condizione che:

  1. Hai a disposizione un luogo esterno abbastanza pulito o comunque privo di pozzanghere ed erba alta.
  2. Presti molta attenzione che non lecchi o annusi pipì o escrementi di altri cani, oppure prenda in bocca oggetti luridi.
  3. Le condizioni meteorologiche lo consentano (troppo freddo, pioggia, vento forte, caldo estremo).
  4. Portalo giù per una decina di minuti, in modo da iniziare a fargli conoscere l’ambiente circostante.
  5. Non farlo avvicinare da altri cani ed altri animali.

Queste sono le linee base per restare in modalità “safety”.

Sappi comunque che è bene portare giù il cane dopo le 12 settimane di vita, quando abbia già fatto il primo ciclo di vaccinazioni.

Il cane cucciolo ha già una sorta di immunità che deriva dal “colostro”, che il primo latte della mamma.

Questa immunità però svanisce nel tempo a ed è bene che il tuo cane sia vaccinato appena possibile.

SUGGERIMENTO:

Se dovesse capitare che il tuo cucciolo faccia pipì fuori, non rimanere assolutamente indifferente ma anzi, inizia a lodarlo ad alta voce dicendo “BRAVOOOO”. Non sentirti fuori luogo.

I cani amano essere rinforzati positivamente!

Se hai con te qualche crocchetta (del suo cibo), premialo con un bocconcino senza indugio dopo aver detto “BRAVOOO”. Dagli quindi qualche carezza.

In questo modo lui assocerà, nel tempo, che questa sua azione è stata positiva e ben presto la ripeterà.

3) quando il cane la fa sul pavimento o sul tappeto, non picchiarlo!

Basta sempre un semplice NO! Secco, urlato e deciso.

Se proprio vuoi, utilizza un giornale arrotolato che utilizzerai per fare rumore sul suo garrese.

Mai e poi mai botte sul muso, in testa, sul corpo!

Potresti incrinare la fiducia che lui ripone in te. Sii quindi un padrone o una padrona decisa e dal temperamento rispettabile.

Pulisci la superficie con detersivi antibatterici neutri, senza usare candeggina e nemmeno ammoniaca!

L’ammoniaca fungerebbe da richiamo, dato che è uno dei componenti dell’urina del tuo cane.

Una volta terminato il “cazziatone” ritorna sui tuoi passi. Senza strillare.

Il cane cucciolo non comprende ancora al pieno tutti i nostri stati di frustrazione.

CONSIGLIO:

Se c’è una cosa che non dovresti fare mai, è quella di mettere il muso nell’urina del tuo cane.

Vecchio trucco che non vale nulla e aumenta l’irrequietezza dell’animale.

Pulisci sempre senza farti vedere! In un prossimo articolo ti dirò perché è così importante.

4) Dopo aver fatto mangiare il cucciolo… attenzione!

In generale presta sempre attenzione a questi movimenti:

  1. Il cane gironzola su se stesso ed annusa per terra.
  2. Quando ha finito di mangiare stai pronto con una traversina a portata di mano.
  3. Quando si sveglia (perché dorme normalmente anche fino a 18 ore) guarda cosa fa.

Nella maggior parte di questi casi il tuo cucciolo di cane farà i suoi bisogni.

Di notte hai già definito il piano di battaglia. Di giorno, se lo lasci libero, presta sempre attenzione.

Quando sarà vaccinato, attaccagli il guinzaglio e la pettorina (tenendolo in braccio) e portalo giù se il tempo lo consente.

Per il resto segui sempre il consiglio di abituarlo pian piano a farla fuori, premiandolo e lodandolo se la fa giù o in giardino!

5) Pulisci regolarmente le sue deiezioni e la sua pipì

Meno odore rimane in casa, meglio è.

Abituati, questa è la tua missione. Armati di detergenti battericidi neutri appositi per cani e sciacqua regolarmente lo straccio con acqua pulita.

Quando il cane va sopra la pipì e la cacca, la porta in giro ovunque. Si, lo sappiamo è un mattacchione, ma non lo fa apposta. Mantieni sempre la calma.

6) Traversina o giornali di carta?

Per la pipì e la cacca del cane meglio le traversine, senza dubbio.

Costano qualcosa in più ma non hanno possibilità di intossicare il cane con il piombo contenuto negli inchiostri di stampa!

Ci sono pacchi di traversine da 100 molto comode, che ti arrivano a casa senza sforzo. Te le consiglio caldamente.

Una volta “piene”, arrotolale e gettale nel non differenziabile.

In questo modo salverai l’ambiente circostante dal 65% dei bisogni del tuo cane. Non ti preoccupare, molto spesso non la centrano, ma con un po’ di repellente nelle zone più critiche puoi ottenere un buon risultato.

7) Presto inizierà a farla sulle scale o vicino alla porta d’ingresso.

Non lo sgridare. È un passo avanti.

Dagli una carezza e prosegui comunque giù o in giardino, come se nulla fosse successo.

Il cane in questo modo inizierà a capire che per avere le vostre coccole ed attenzioni dovrà fare i suoi bisogni fuori di casa.

Vedrai. In un paio di mesi si sistema tutto!

8) Ogni giorno uno stimolo nuovo. Fino a 6/8 volte al giorno.

Andiamo a fare pipìììììì?

Quando inizierà a contenere sempre di più la sua pipì, allora inizia a prendere tu in mano la decisione di quando portarlo fuori.

Fagli capire che lo stai portando giù, senza agitarlo o eccitarlo. Attacagli la pettorina ed il guinzaglio e scendi di casa.

Lascia che annusi l’erba. Stimolalo dicendo “pipì, pipì”. Non ti sentire in imbarazzo.

Se la fa dopo poco tempo, allora segui il passo della “lode e del premio” e continua a fare così. Con la cacca, deve succedere la stessa ed identica cosa. Lasciagli però finire l’impresa.

Vedrai che fra poco sarai più libero ed indipendente.

9) Il cane mangia la sua cacca?

Non sapevi che il cane (a volte) mangia anche la sua cacca?

Questo succede in due casi:

  1. Mancanza di vitamine ed alimentazione corretta
  2. Ansia da separazione o disturbi comportamentali.

Esistono prodotti appositamente studiati per rendere disgustoso il sapore delle feci.

Questo prodotto deve essere usato solo in casi speciali e solo quando l’episodio inizia a diventare ripetitivo nel tempo.

TIPS: quando scendi per fargli fare la cacca o stai pulendo in casa, ritira le sue deiezioni nel sacchetto senza farti vedere, perché il cane potrebbe pensare che gli stai portando via una risorsa.

Non farti mai vedere quando pulisci. Purtroppo nel loro istinto animale hanno le loro stranezze, ma dobbiamo prendere non come un dispetto, bensì come un comportamento da correggere, senza esagerazioni o esasperazioni di alcun tipo.

10) Premialo ogni volta che fa un progresso.

Premialo anche quando la fa dentro la traversina, ma non come lo premieresti come quando la fuori casa.
Limitati ad una “bravo”, seguito da una carezza ed un bocconcino morbido ed appetitoso, adatto ai cuccioli.

Vanno benissimo anche le sue crocchette puppy!

Premialo quando la fa giù e lodalo festosamente.

Consiglio per imparare più velocemente a far pipì fuori:

Invece di allontanare la traversina verso la porta di casa come insegnano tanti altri, inizia pian piano a toglierla del tutto dal bagno.

Lodalo quando la fa fuori casa, e rimproveralo con decisione (ma senza violenza) quando questo non succede.

Ovviamente lasciagli il tempo di capire come funzioni questa cosa. Non è difficile come si può pensare, specie se è la prima volta che hai un cane in casa.

Conclusioni:

Pazienza, fermezza, giusti prodotti e giusta attrezzatura.
Se seguirai questa guida dovresti iniziare a vedere dei miglioramenti nel giro di qualche settimana.

Se non dovesse capitare, dimmi cosa fa il tuo cane.

Assieme potremo sentire il parere di un veterinario comportamentale e darti qualche dritta.

Sei ad un passo da creare un magnifico feeling con il tuo vero ed unico amico per la Vita!

Aspetto i tuoi commenti ed i tuoi suggerimenti.

 

Thomas.

Recent Posts

Leave a Comment

Start typing and press Enter to search